Rete Laica Bologna

Via libera dal Comune alla raccolta firme. Parere giuridico negativo della Segreteria Generale | J ottobre 2009

Comunicato stampa, 22 Ottobre 2009
(Scarica e diffondi)

REGISTRO BIOTESTAMENTI.
CECCONI: “VIA LIBERA DAL COMUNE PER RACCOLTA
FIRME DELIBERA POPOLARE. DA SABATO BANCHETTI.
SEGRETERIA GENERALE ALLEGA PARERE GIURIDICO
CONTRARIO A PROPOSTA DELLA RETE LAICA”

Maurizio Cecconi, portavoce della Rete Laica Bologna, in merito
al via libera alla raccolta firme per la
proposta di delibera popolare e al parere giuridico
allegato dalla Segreteria Generale.

Questa mattina abbiamo ricevuto il via libera della Segreteria Generale del Comune di Bologna alla raccolta firme – ne servono almeno 2.000, noi puntiamo a superarle – necessarie per presentare in Consiglio Comunale la delibera d’iniziativa popolare per l’istituzione del registro dei testamenti biologici. Queste le parole della comunicazione ricevuta: “Ai sensi e per gli effetti dell’art. 5 del Regolamento sui diritti di partecipazione e informazione, si comunica che la proposta di deliberazione di cui all’oggetto non risulta viziata da elementi di manifesta illegittimità e può quindi proseguire l’iter procedimentale di cui all’articolo citato””, spiega Maurizio Cecconi, portavoce della Rete Laica Bologna, che continua “Tra sabato 24 e domenica 25 Ottobre terremo 10 banchetti per la raccolta firme”.

LISTA BANCHETTI

SABATO 24 OTTOBRE, DALLE ORE 10.00 ALLE 19.00

  1. Via Rizzoli, angolo Via Artieri
  2. Via Indipendenza, davanti Arena del Sole
  3. Via Indipendenza, angolo Via Altabella

DOMENICA 25 OTTOBRE, DALLE ORE 10.00 ALLE 19.00

  1. Via Indipendenza, davanti Arena del Sole
  2. Via Indipendenza, angolo Via Altabella
  3. Primarie PD – Circolo Belle Arti
  4. Primarie PD – Circolo Andrea Costa
  5. Primarie PD – Circolo Passepartout (Via Galliera)
  6. Primarie PD – Circolo Pavese (Via del Pratello)
  7. Primarie PD – Circolo Quartiere Barca

[Usa l’evento su Facebook per pubblicizzare
i banchetti e invitare amici e amiche
]

“Secondo il Regolamento comunale, la Segreteria Generale è tenuta a dare un parere di legittimità sulle proposte avanzate e nient’altro. Nell’allegare anche un parere giuridico – a prescindere dal merito che analizzeremo in seguito – ci sembra che sia sconfinata nel giudizio politico”, commenta Cecconi e prosegue il ragionamento “Questi sono i punti cardine del parere giuridico della Segreteria Generale: a) la normativa vigente non permetterebbe la creazione del registro presso l’Anagrafe; b) la redazione di un testamento biologico ha valore giuridico, in assenza di una legge nazionale e regionale in materia; c) il Comune può istituire un registro purché non all’Anagrafe e senza ritirare i testamenti biologici, ma limitandosi a registrare presso quali notai e fiduciari sono stati depositati; d) il Comune potrebbe ritirare i testamenti biologici solo dopo formale autorizzazione da parte del Garante della Privacy, in quanto i testamenti conterrebbero indicazioni “sensibili” quali le convinzioni religiose”.

“Come Rete Laica Bologna dobbiamo constatare che le obiezioni giuridiche avanzate dalla Segreteria Generale tentano di smontare la nostra proposta di delibera popolare” continua Cecconi “Le argomentazioni della Segreteria Generale, dopo un esame approfondito, possiamo affermare con sicurezza che sono infondate: “a) già altri Comuni hanno istituito presso l’Anagrafe il registro dei testamenti biologici; c) si veda risposta precedente; d) in nessuno modulo per i testamenti biologici è chiesto al cittadino quali siano le sue convinzioni religiose o filosofiche, né nel modulo preparato dall’Associazione Luca Coscioni e ripreso dalla ADUC, né nel modulo predisposto dalla Fondazione Veronesi, né nel modulo della Consulta Nazionale di Bioetica né, infine, in quello dell’Associazione LiberaUscita”.

“Desideriamo commentare le obiezioni della Segreteria Generale, dopo averle dimostrate infondate. Il parere giuridico espresso testimonia una concezione privatistica dei diritti, che diventano così esercitabili solo se si registra un documento privato davanti a un notaio. E’ la stessa concezione privatistica dei diritti promossa dal cattolicesimo conservatore che, come di fronte alle richieste di riconoscimento delle unioni civili con un apposito registro, sempre risponde che “è sufficiente sottoscrivere una registrazione privata”. E’ un concezione dei diritti basata sul censo: solo se si è benestanti e con 3.000 euro da spendere dal notaio se ne usufruisce, quando al contrario un ente locale come il Comune di Bologna ha il dovere di renderlo accessibile a tutti. I responsabili amministrativi del Comune, pur non essendocene ragione, invocano la privacy. E’ lo stesso argomento utilizzato dal giornale della Curia, BolognaSette. Se si ritenessero fondate le argomentazioni addotte dalla Segreteria, il Consiglio Comunale sarebbe costretto a bocciare la nostra proposta”, conclude Cecconi.

In allegato

Annunci

1 commento »

  1. […] di Bologna alla raccolta firme per l’istituzione del registro dei testamenti biologici e il parere negativo della Segreteria Generale, pubblichiamo la rassegna stampa di Venerdì 23 Ottobre 2009. In particolare, segnaliamo […]

    Pingback di Campagna “Testamento biologico. Liberi di scegliere” – Rassegna stampa 23.10.2009 « Rete Laica Bologna — J ottobre 2009 @ 12:53 pm


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

About author

La Rete Laica di Bologna è un tavolo informale d'incontro, di discussione, di proposta e di mobilitazione per difendere ed estendere la laicità delle istituzioni bolognesi e italiane. Vi partecipano associazioni e singoli/e.

Cerca

Navigazione

Categorie:

Links:

Archives:

Feeds

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: