Rete Laica Bologna

Bologna, pedofilia nella Chiesa cattolica e rifiuto dei matrimoni gay. L’editoriale di Paolo Soglia, direttore di Radio Città del Capo | J febbraio 2010

PUNTI CARDINALI
Di Paolo Soglia
Città del Capo – Radio Metropolitana
Domenica 14 Febbraio 2010

Più la Chiesa si trova in difficoltà, sia dal punto di vista politico che dal punto di vista morale, più si fanno duri gli appelli “all’ortodossia”. Il messaggio di Caffarra di pre-scomunica ai politici cattolici che si dicano favorevoli al matrimonio gay è segno di questa debolezza, ma anche di situazioni contingenti e di una precisa strategia politica. Analizziamola. In primo luogo questo discorso di inusitata e inappellabile condanna si giustifica con l’esigenza da parte della Curia bolognese di spostare l’attenzione mediatica da un caso che imbarazza.

Si tratta della vicenda del prelato dipendente dall’Arcidiocesi di Bologna condannato per molestie sessuali a bambine che frequentavano una scuola cattolica del ferrarese: il fatto che il Cardinale non si sia adoperato subito per denunciare, o comunque mettere in condizione di non nuocere questo prete è una delle risultanze del processo ed è una delle cose che più amareggiano i familiari delle vittime di quegli abusi.

E’ una situazione molto difficile da gestire per la Curia, soprattutto dopo che l’edizione bolognese di Repubblica ha ripreso la vicenda dando grande evidenza ai fatti: in Via Altabella non l’hanno presa bene.

E’ stato come rompere quel patto non scritto di subalternità secondo il quale di fatti del genere non bisogna parlare, o comunque se se ne parla devono restare confinati all’ambito della cronaca senza tirare in ballo le sottane cardinalizie.

Il secondo aspetto, tutto politico, riguarda la situazione locale del PD e la fronda di una parte della Margherita: la componente del PD ex rutelliana paga la situazione che si è venuta a creare in città. Nella notte dei lunghi coltelli che ha portato alla riformulazione delle liste per le regionali è stato inserito Claudio Merighi al posto del cattolico Bosi. Un riconoscimento al ruolo giocato dal vicesindaco che dopo il ritiro della fiducia da parte del PD a Delbono ha preso in mano la situazione e reso effettiva la “condanna politica”: Merighi ha gestito la fase di “scomunica” e poi di “contenimento” ed “epurazione” dell’ex sindaco.

Un servizio reso al partito in un momento delicatissimo che andava risarcito con la possibilità di sedere in viale Aldo Moro. Un patto in vecchio stile PCI, nulla di scandaloso. Ma i cattolici sono in fermento. Addirittura alcuni circoli annunciano senza pudore l’idea di votare Errani presidente e UDC come lista (a proposito: complimenti ai DS, bella gente che hanno preso dentro…)

Questo ha indotto il Cardinale a cogliere due piccioni con una fava: spostare l’attenzione dalle proprie beghe, demonizzando i matrimoni gay, e al tempo stesso iniziare un lavoro di traghettamento di quante più “anime” possibili verso la candidatura unitaria al Comune dell’UDC Galletti (quella in regione è solo una prova generale…). Il tentativo è quello di ricostituire un polo forte del voto cattolico in chiave bolognese gestito politicamente dal partito di Casini, ma dipendente in chiave valoriale dalla Curia e dal Cardinale stesso.

E’ un piano molto pericoloso, che necessiterebbe una maggiore unitarietà della sinistra, che invece si ritrova spaesata nel PD o spezzettata in piccoli ceti politici autoreferenziali al di fuori di esso, incapace di rappresentare le istanze di laicità, onestà e giustizia sociale che la situazione richiederebbe.

Annunci

1 commento »

  1. […] Link fonte: Bologna, pedofilia nella Chiesa cattolica e il rifiuto dei … […]

    Pingback di Bologna, pedofilia nella Chiesa cattolica e il rifiuto dei … — J febbraio 2010 @ 12:46 pm


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

About author

La Rete Laica di Bologna è un tavolo informale d'incontro, di discussione, di proposta e di mobilitazione per difendere ed estendere la laicità delle istituzioni bolognesi e italiane. Vi partecipano associazioni e singoli/e.

Cerca

Navigazione

Categorie:

Links:

Archives:

Feeds

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: