Rete Laica Bologna

Biotestamento. Registro è atto concreto e attenzione all’ideologia del fare | J febbraio 2010

Comunicato stampa, 25 Febbraio 2010
(Scarica e diffondi)

BIOTESTAMENTO. CECCONI: “REGISTRO E’ ATTO
CONCRETO CHE RIGUARDA LA VITA DI TUTTI.
COMMISSARIA NON FACCIA PROPRIA
IDEOLOGIA DEL FARE IN STILE PROTEZIONE CIVILE”

Maurizio Cecconi, portavoce della Rete Laica Bologna,
in merito alle dichiarazioni del Commissario
del Comune di Bologna Anna Maria Cancellieri.

“Leggiamo con stupore le dichiarazioni del Commissario Cancellieri in merito alla non urgenza del registro dei testamenti biologici, messo incredibilmente in contrapposizione con le buche nelle strade”, così Maurizio Cecconi, portavoce della Rete Laica Bologna, che continua: “Il registro dei testamenti biologici – ricordo all’attuale reggente del Comune – è un atto fortemente voluto dai cittadini di Bologna, che in 2.540 e in sole tre settimane hanno sottoscritto la proposta di delibera popolare della Rete Laica. Proposta poi confluita nella discussione consigliare, da cui è uscito il testo finale d’indirizzo politico, approvato il 25 Gennaio scorso. Cancellieri, pertanto, non deve prendere nessuna decisione politica, bensì solamente rendere operativo quanto è già stato precedentemente approvato. Operatività che non richiede investimenti in denaro, come per le buche, ma solo la buona volontà di redigere i moduli da mettere infine a disposizione degli uffici comunali preposti. Mi permetto un’osservazione: Bologna non ha bisogno di Commissari che inseguono la chimera dell’ideologia del fare, in stile Protezione Civile. La qualità della vita di una città, infatti, è data tanto dalla viabilità quanto dai diritti e dalle opportunità garantiti a tutti i cittadini e a tutte le cittadine. Chiedo a nome della Rete Laica Bologna”, conclude Cecconi, “un incontro col Commissario Cancellieri, per poter chiarire i pochi passi rimasti per rendere finalmente funzionante il registro dei testamenti biologici”.

Annunci

2 commenti »

  1. […] più onesto nei confronti della maggioranza dei cittadini bolognesi che chiedono a gran voce di avere il registro dei testamenti biologici presto in funzione. Rinnoviamo”, conclude Cecconi, “la nostra richiesta di un incontro. E se gli eventi lo […]

    Pingback di Biotestamento. Registro non sia usato per battaglia su permanenza commissario « Rete Laica Bologna — J febbraio 2010 @ 2:35 pm

  2. […] il congelamento del registro dei testamenti biologici ad opera del Commissario del Comune di Bologna e la sua successiva rettifica e dopo la richiesta […]

    Pingback di Campagna “Testamento biologico. Liberi di scegliere” – Rassegna stampa 27.02.2010 « Rete Laica Bologna — J febbraio 2010 @ 1:13 pm


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

About author

La Rete Laica di Bologna è un tavolo informale d'incontro, di discussione, di proposta e di mobilitazione per difendere ed estendere la laicità delle istituzioni bolognesi e italiane. Vi partecipano associazioni e singoli/e.

Cerca

Navigazione

Categorie:

Links:

Archives:

Feeds

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: