Rete Laica Bologna

La pillola RU486, libere di scegliere – Audio e foto

J giugno 2010
1 commento

Grazie a Radio Radicale, potete ascoltare l’audio dell’incontro sulla pillola abortiva RU486. Sono intervenuti Flamigni, Melega, Mimuz, Mischiatti, Tomassone, Betty, Zanotti, Attianese, Tartarini.

Qui invece ci sono alcune foto della conferenza/dibattito organizzata dalla Rete Laica Bologna, in collaborazione con Orlando – Associazione di donne.

Download [50 MB]

Annunci

La pillola RU486, libere di scegliere

J giugno 2010
5 commenti

RETE LAICA BOLOGNA
Libere e liberi di scegliere
In collaborazione con Orlando
Associazione di donne

La RU486 è una pillola abortiva. E’ stata introdotta in Francia nel 1988, in Europa negli anni ’90, ad eccezione dell’Italia e dell’Irlanda; negli Stati Uniti nel 2000. E’ stata riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità nel 2003 come farmaco efficace, sicuro ed essenziale. Come anche il Piemonte, la Toscana, le Marche e Trento, la Regione Emilia-Romagna l’ha introdotta nel 2005, grazie alla legge dello stato sull’importazione dei farmaci dall’estero e alla rete dei consultori familiari, punto di riferimento delle donne. Rispetto al tradizionale metodo dell’aborto per aspirazione, la RU486

  • non richiede intervento chirurgico e anestesia;
  • non comporta i rischi legati alle complicazioni possibili dell’intervento chirurgico;
  • è utilizzabile entro la settima settimana di gravidanza.

Dunque non c’è nessun motivo per ritenere che si tratti di un farmaco particolarmente pericoloso; va preso, come altri farmaci, sotto controllo medico.

Eppure in Italia il suo impiego viene ostacolato da 20 anni. Finalmente approvato, soltanto nel marzo 2010, è stato accompagnato da un polverone allarmista e pretestuoso e da prescrizioni ostruzionistiche come l’obbligo di tre giorni di ricovero ospedaliero. Così come per il testamento biologico, i nostri corpi diventano campo di battaglia per una politica e per una religione che hanno più a cuore l’affermazione dei propri principi e del proprio potere che la concretezza delle nostre vite, negandoci ancora una volta il diritto di scegliere.

Per discutere di questi temi

Lunedì 14 Giugno 2010, dalle ore 18.00
Aula Magna di Santa Cristina – Via del piombo, 5
Bologna [vedi mappa]

LA PILLOLA RU486
Libere di scegliere

Conferenza dibattito con

Carlo Flamigni e Corrado Melega,
medici ginecologi, autori dei libri
“RU486. Non tutte le streghe sono state bruciate” e
“La pillola del giorno dopo. Una guida per tutti”
L’asino d’oro Editore.

Monica Mischiatti
Associazione Luca Coscioni.

Erika Tomassone
Commissione bioetica della Chiesa Valdese
Unione delle Chiese Valdesi e Metodiste.

Betty
SexyShock.

Introduce il dibattito

Katia Zanotti
Rete Laica Bologna.

[Invita i tuoi amici e amiche
grazie all’evento su Facebook
]

Volantino RU486

[Scarica il volantino]


EMILIA-ROMAGNA, ELEZIONI 2010: VOTA GARANTITO, VOTA LAICO

J febbraio 2010
5 commenti

VOTA GARANTITO, VOTA LAICO
ELEZIONI 2010. L’EMILIA-ROMAGNA
ALLA PROVA DEI DIRITTI CIVILI

Rete Laica Bologna Vi invita

all’incontro/dibattito smaccatamente pre-elettorale
per interrogare i candidati alle prossime elezioni regionali
sui temi del testamento biologico,
dei finanziamenti alle scuole private,
dei simboli religiosi nei luoghi pubblici, delle coppie di fatto

Sala Consiliare del Quartiere Porto
Via dello scalo 21

Bologna [vedi mappa]

Lunedì 15 Marzo 2009, H 21.00

[Invita gli amici e le amiche su Facebook]

INTERVENGONO
(in ordine alfabetico)

ANDREA DEFRANCESCHI
Candidato al Consiglio Regionale
(Lista civica BeppeGrillo.it)

FRANCO GRILLINI
Candidato al Consiglio Regionale
(Italia dei Valori)

MONICA MISCHIATTI
(Radicali Italiani)

ANTONIO MUMOLO
Candidato al Consiglio Regionale
(Partito Democratico)

GIAN GUIDO NALDI
Candidato al Consiglio Regionale
(Sinistra Ecologia Libertà)

ROBERTO SCONCIAFORNI
Candidato al Consiglio Regionale
(PRC – Federazione della Sinistra)

MODERA

MAURIZIO CECCONI
portavoce Rete Laica Bologna

***

ELETTORE SODDISFATTO
O RIMBORSATO
(DAL CANDIDATO)

EMILIA-ROMAGNA, ELEZIONI 2010: VOTA GARANTITO, VOTA LAICO

[Scarica la locandina]


Testamento biologico. Una scelta indipendente, una libertà necessaria

J febbraio 2010
2 commenti

Una serata per discutere sul fine vita, sulla scelta del paziente riguardo la propria malattia e delle implicazioni politiche al riguardo: la legge proposta al Senato e quella sul registro del testamento biologico che molte città stanno adottando, ascoltando le esperienze dirette dei firmatari e dei consiglieri che l’hanno portata avanti: per chiarire e conoscere. E cominciare a scegliere.

Giovedì 25 Febbraio, H 21.00
Sala Cupini, Via Gramsci 21/D [vedi mappa]

Il Partito Democratico di Castenaso
Vi invita all’incontro/dibattito

TESTAMENTO BIOLOGICO
UNA SCELTA INDIPENDENTE, UNA LIBERTA’ NECESSARIA

[Invita amici e amiche su Facebook]

Intervengono

Maurizio Cecconi
portavoce Rete Laica Bologna

Corrado Melega
consigliere comunale di Bologna

Claudia Livi
consigliera comunale di Firenze

Monica Mischiatti
Associazione radicale Luca Coscioni

Guido Armellini
presidente Chiesa Metodista di Bologna

Testamento biologico. Castenaso

Scarica il volantino


Presentazione della campagna: “TESTAMENTO BIOLOGICO: LIBERI DI SCEGLIERE”

J ottobre 2009
1 commento

Giovedì 8 Ottobre, alle ore 12, si terrà la conferenza stampa della Rete Laica Bologna, presso i locali della Chiesa Evangelica Metodista in Via Giacomo Venezian 3 (vedi mappa). Durante la conferenza stampa sarà presentata la campagna bolognese: “TESTAMENTO BIOLOGICO: LIBERI DI SCEGLIERE”.

Interverranno

Maurizio Cecconi
Portavoce Rete Laica Bologna

Prof. Carlo Flamigni
Comitato nazionale di bioetica

Monica Mischiatti
Associazione Luca Coscioni

Guido Armellini
Presidente Chiesa Evangelica Metodista di Bologna e Modena


About author

La Rete Laica di Bologna è un tavolo informale d'incontro, di discussione, di proposta e di mobilitazione per difendere ed estendere la laicità delle istituzioni bolognesi e italiane. Vi partecipano associazioni e singoli/e.

Cerca

Navigazione

Categorie:

Links:

Archives:

Feeds