Rete Laica Bologna

Biotestamento. Bersani dice no al notaio

J novembre 2009
Lascia un commento

Comunicato stampa, 13 Novembre 2008
(Scarica e diffondi)

BIOTESTAMENTO. “BERSANI DICE NO AL NOTAIO.
QUALCUNO AVVISI IL PD BOLOGNESE”

Rita Bernardini, deputata radicale del PD
e Maurizio Cecconi, portavoce della Rete Laica Bologna,
in merito alle dichiarazioni di Pierluigi Bersani sul testamento
biologico, rilasciate al Congresso dei Radicali.

“Ieri Pierluigi Bersani, ospite al Congresso dei Radicali a Chianciano, a proposito del testamento biologico ha dichiarato che “su questo tema delicatissimo occorre lavorare con l’aiuto di tutti per trovare una soluzione in cui il buon senso non venga calpestato. Io ho tolto il notaio anche per il passaggio di proprietà delle macchine, figuriamoci se voglio mandare tutti dal notaio“, cita testualmente Rita Bernardini, deputata radicale del PD, che continua: “Ringrazio Bersani per la chiarezza delle parole che ha usato. Gli amici di Bologna mi chiedono se qualcuno ha avvisato il Partito Democratico bolognese delle parole del Segretario nazionale. Perché il PD a Bologna intralcia la limpida proposta della Rete Laica con una bizantina doppia opzione notaio e busta chiusa?”.

“Alla chiarezza delle parole di Bersani fa da contrappeso il comportamento ambiguo del PD a Bologna”, commenta Maurizio Cecconi, portavoce della Rete Laica, che conclude: “Ci auguriamo che sia infondata la voce, che circola in questi giorni, che si stia lavorando dietro le quinte per mettere in campo una convenzione tra il Comune e i notai, invece che puntare sul servizio pubblico fornito dagli enti locali, che è l’unica garanzia per l’equo esercizio di un diritto”.


“Testamento biologico, il notaio non serve”

J ottobre 2009
2 commenti

Vittorio Angiolini, legale della famiglia Englaro:
“L’amministrazione può certificare i dati”
L’avvocato si chiede: “Perché costringere
la gente a pagare un professionista?”

“TESTAMENTO BIOLOGICO, IL NOTAIO NON SERVE”

Il parere dell’avvocato di Beppino Englaro
sulla querelle sul testamento biologico:
“Il notaio non serve”, dice Angiolini,
dando così ragione alla richiesta
della Rete Laica di Bologna.
Il legale auspica poi una legge nazionale.

L’Unità Bologna, Chiara Affronte
Sabato 24 Ottobre 2009
(Scarica l’articolo)

(altro…)


About author

La Rete Laica di Bologna è un tavolo informale d'incontro, di discussione, di proposta e di mobilitazione per difendere ed estendere la laicità delle istituzioni bolognesi e italiane. Vi partecipano associazioni e singoli/e.

Cerca

Navigazione

Categorie:

Links:

Archives:

I feed