Rete Laica Bologna

Legge 194, il PDL contro i consultori. La nostra risposta

J febbraio 2011
Lascia un commento

Un progetto di legge per riformare i consultori. L’ha presentata il gruppo del Pdl in Regione e nelle intenzioni del vice capogruppo vicario Galeazzo Bignami la riforma fermerebbe lo “sterminio” che ha provocato “negli ultimi dieci anni 100 mila bambini”. Il progetto di legge è composto da 39 articoli ma il cuore della riforma pidiellina si rintraccia all’articolo 13 sull’interruzione volontaria di gravidanza. Prima di avviare la pratica per l’ivg, secondo il Pdl, alla donna che accede al consultorio dovrebbe essere spiegato “il riconoscimento primario della vita, della maternità e della tutela del figlio concepito”. Poi, se la donna intende andare avanti, si procederebbe secondo la legge 194. I consiglieri regionali pidiellini sono convinti che il fatto che la donna decida in 24 ore di dire sì all’aborto sia il risultato di una scelta affrettata e superficiale. | Fonte Città del Capo – Radio Metropolitana

La risposta del portavoce della Rete Laica Bologna, Maurizio Cecconi, ai microfoni di Radio Città Fujiko.

Like This!


PDL, più fondi a scuole private. Follia estiva e incostituzionale non ha fine

J settembre 2010
3 commenti

Comunicato stampa, 04 Settembre 2010

PDL, PIU’ SOLDI ALLE SCUOLE PRIVATE. CECCONI:
“FOLLIA ESTIVA E INCOSTITUZIONALE NON HA FINE”

Maurizio Cecconi, portavoce della Rete Laica Bologna,
in merito alla conferenza stampa sulla scuola del PDL.

“A leggere le dichiarazioni odierne sulla scuola, rilasciate dall’onorevole Garagnani e da Gattuso, non si sa se piangere per la miseria politica che esprimono o riderne per l’evidente follia estiva e incostituzionale. Sono di questi giorni le notizie che l’Istituto Parri, memoria della Resistenza nella nostra città, ha gravissime difficoltà di bilancio, dovute alla mancata stabilizzazione dei finanziamenti comunali. Inoltre chiudono istituzioni culturali come il teatro Duse, vengono ridotti fino allo spegnimento numerosi servizi sociali, la scuola pubblica è nel caos a causa dei tagli indiscriminati del Governo Berlusconi e il PDL non ha niente di meglio da proporre che aumentare i finanziamenti alle scuole private”, così Maurizio Cecconi, portavoce della Rete Laica Bologna, che conclude: “Infine, l’idea di Gattuso d’inserire l’ora di religione né all’inizio né alla fine delle lezioni, ma in mezzo, “per evitare che gli studenti si assentino”, testimonia l’alta concezione che hanno delle confessioni religiose e in particolare di quella cattolica: una trappola che funziona solo se cattura prigionieri gli studenti”.


Il Comune di Bologna approva il registro dei testamenti biologici

J gennaio 2010
5 commenti

Ok a Bologna al registro dei testamenti biologici. Il Consiglio comunale ha approvato l’istituzione di un registro comunale delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT). Al momento del voto, tra i banchi dell’opposizione, erano presenti solamente Manes Bernardini (capogruppo Lega Nord), unico contrario, e Giovanni Favia, della Lista civica Beppe Grillo. In precedenza il PDL aveva chiesto la sospensione della seduta, ma il Consiglio ha votato contro la mozione e il centrodestra è uscito dall’aula, a parte il consigliere leghista. La delibera approvata tiene conto di quella di iniziativa popolare presentata dalla Rete Laica. L’approvazione è stata salutata dagli applausi dagli esponenti della Rete, presenti in aula, cui i consiglieri di maggioranza hanno risposto battendo le mani, per sottolineare l’importanza di questa vittoria della laicità.

Documenti


Campagna “Testamento biologico. Liberi di scegliere” – Rassegna stampa 24.01.2010

J gennaio 2010
Lascia un commento

Dopo il convegno organizzato dal PDL contro il registro dei testamenti biologico, a cui era presente il sottosegretario Roccella, ecco la rassegna stampa di Domenica 24 Gennaio 2010.

Quotidiani

Web


Registro biotestamenti. Massimo rispetto per tutte le opinioni

J gennaio 2010
1 commento

Nota stampa, 22 Gennaio 2010
(Scarica e diffondi)

REGISTRO BIOTESTAMENTI.
MASSIMO RISPETTO PER TUTTE LE OPINIONI

Rete Laica Bologna parteciperà a un dibattito la cui protagonista sarà Eugenia Roccella, sottosegretario al Ministero della Salute, fieramente contraria al registro dei testamenti biologici e al principio di auto-determinazione dell’individuo.

Il nostro portavoce, Maurizio Cecconi, sarà presente con lo spirito che ha contraddistinto la campagna “Testamento biologico. Liberi di scegliere”: massimo rispetto per tutte le opinioni. Per la Rete Laica i diritti sono di tutti e trasversali e il testamento biologico non fa eccezione. Abbiamo sempre salutato con piacere quanti, dal centro e dalla destra, si sono detti favorevoli a un provvedimento che estende le possibilità offerte ai cittadini di Bologna, senza togliere nulla a nessuno e senza imporre alcunché.

Continueremo a cercare il dialogo e ci fa piacere avere la possibilità di confrontarci pubblicamente anche con chi è contrario al registro dei biotestamenti. Di tutto la città ha bisogno salvo che di una nuova guerra di religione. Per la cittadinanza sarà una buona occasione per un ulteriore approfondimento, prima della discussione in Consiglio Comunale, prevista per Lunedì 25 Gennaio.

Ci auguriamo che anche dopo l’approvazione del registro, tutte le forze politiche creino altre occasioni d’incontro e di discussione, utili a promuovere l’uso del registro stesso.

Ringraziamo la presidente dell’Associazione Bologna Cambia, la consigliera del PDL Ilaria Giorgetti, per la disponibilità al confronto dimostrataci.


L’Associazione Bologna Cambia organizza per Sabato 23 Gennaio 2010, alle ore 11.00, in Cappella Farnese a Palazzo D’Accursio, un incontro/dibattito dal titolo “UNA INUTILE PROVOCAZIONE: Dichiarazioni Anticipate di Trattamento in Comune”.

Al dibattito, moderato da Francesco Spada, giornalista di E’-TV, sarà presente il Sottosegretario al Ministero della Salute Eugenia Roccella, invitata da Ilaria Giorgetti, consigliere comunale del PDL e presidente dell’Associazione Bologna Cambia.

Nel corso dell’incontro interverranno Romano Magrini, che racconterà la sua storia, il portavoce della Rete Laica Bologna Maurizio Cecconi e l’On. Fabio Garagnani (PDL).

L’incontro, fortemente voluto dall’Associazione, vuole essere un contributo alla discussione che si è aperta in città sulla (inutile) istituzione del registro delle DAT in Comune.

Dibattito che avrà il suo epilogo istituzionale Lunedì 25 Gennaio, quando verrà portata in Consiglio Comunale la delibera finale per la votazione.

All’incontro è stato invitato anche il sindaco Flavio Delbono.


Biotestamento. Legittima iniziativa Foschini. Consiglio Comunale vada avanti

J gennaio 2010
Lascia un commento

Comunicato stampa, 19 Gennaio 2010
(Scarica e diffondi)

BIOTESTAMENTO. CECCONI:
“LEGITTIMA INIZIATIVA FOSCHINI.
CONSIGLIO COMUNALE VADA AVANTI”

Maurizio Cecconi, portavoce della Rete Laica Bologna,
in merito alla richiesta del vice-presidente del Consiglio Comunale
Foschini di chiedere un parere al Viminale
.

“In merito alla richiesta di un parere di legittimità sull’istituzione del registro dei testamenti biologici al Comune di Bologna, avanzata dal vice-presidente del Consiglio Foschini al Viminale, intendiamo, come Rete Laica Bologna, esprimere due valutazioni. La prima è che l’iniziativa del consigliere Foschini è assolutamente legittima” così Maurizio Cecconi, portavoce, che continua: “La seconda è che la risposta alla domanda di Foschini è già contenuta nella legge che disciplina le competenze degli enti locali, regioni province e comuni, attribuendo a quest’ultimi la gestione dei servizi alla persona, tra cui va annoverato il registro dei testamenti biologici”.

“Ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 267/2000 spettano infatti ai Comuni “le funzioni amministrative che riguardano la popolazione ed il territorio comunale, precipuamente nei settori dei servizi alla persona e alla comunità”. Come Rete Laica” conclude Cecconi “abbiamo il massimo rispetto per tutte le posizioni espresse in merito al dibattito sul fine-vita, anche per quelle contrarie al principio di auto-determinazione dell’individuo. Auspichiamo pertanto che il dibattito evolva trasparentemente, senza la ricerca di “scappatoie” che ci riporterebbero al punto di partenza, ovvero che è diritto del Comune di Bologna istituire un registro dei testamenti biologici. Confortati dalla legislazione attuale, chiediamo a tutte le forze politiche di proseguire serenamente nel percorso che porterà la città di Bologna a dotarsi del registro dei biotestamenti: il Consiglio Comunale vada avanti senza attendere la risposta del Viminale”.


Campagna “Testamento biologico. Liberi di scegliere” – Rassegna stampa 17.12.2009

J dicembre 2009
Lascia un commento

Contro il registro dei testamenti biologici, il PDL a Bologna chiede aiuto al Ministro dell’Interno Maroni. La rassegna stampa di giovedì 17 Dicembre 2009.

Quotidiani

Web


Biotestamento, Rete Laica non abbocca agli insulti

J novembre 2009
Lascia un commento

Comunicato stampa, 04 Novembre 2009
(Scarica e diffondi)

BIOTESTAMENTO. CECCONI: “NON ABBOCCHIAMO AGLI INSULTI DI FOSCHINI”

Maurizio Cecconi, portavoce della Rete Laica Bologna,
in merito alle dichiarazioni di Paolo Foschini
espresse oggi a Radio Tau, nelle quali ci definisce “violenti”.

Definire “violenta” la Rete Laica è come definire guerrafondaio un pacifista: un “non sense” e un azzardato ribaltamento di prospettiva. Noi difendiamo i diritti di tutti, incarnati al meglio nella laicità delle Istituzioni. Quando Foschini se ne farà una ragione non sarà mai troppo tardi” così Maurizio Cecconi, portavoce della Rete Laica, che continua: “Non abbocchiamo ai suoi insulti e alle sue offese, come non abbocchiamo a quelle pubblicate sul giornale della Curia. Ci permettiamo di far notare che, se la politica ha molti poteri, non ha ancora quello di cambiare la lingua italiana: le parole “laicista” e “laicismo” non esistono. Si dice “laico” e “laicità”, Foschini. Lei cosa penserebbe se la definissimo “cattolicista”? Colgo infine l’occasione offertami dal vice-presidente del Consiglio Comunale di comunicare l’adesione alla proposta di delibera popolare per l’istituzione del registro dei testamenti biologici dell’Avvocato Fabio Loscerbo, candidato nelle liste del Popolo della Libertà alle ultime elezioni amministrative: i diritti sono bipartisan”.


Campagna “Testamento biologico. Liberi di scegliere” – Rassegna stampa 20.10.2009

J ottobre 2009
Lascia un commento

Dopo l’intervento a Radio Città Fujiko e la discussione di ieri in Consiglio Comunale, ecco la rassegna stampa di Sabato 17 Ottobre 2009. Segnaliamo la presenza su il Corriere di Bologna di un articolo della costituzionalista di Rete Laica Bologna Francesca Rescigno.

Quotidiani


Binetti: “Sul biotestamento voterò la legge approvata dal PDL al Senato”

J ottobre 2009
Lascia un commento

Su Repubblica leggiamo che l’Onorevole Paola Binetti voterà insieme al PDL il mostro giuridico approvato al Senato.

Quel testo mi convince e lo voterò non perché lo abbia proposto il Pdl, ma perché in linea con quello che io ho presentato nella legislatura precedente. Il disegno di legge approvato al Senato sottolinea con grande chiarezza la “indisponibilità” della vita e la necessità che non si creino mai condizioni di abbandono terapeutico.


About author

La Rete Laica di Bologna è un tavolo informale d'incontro, di discussione, di proposta e di mobilitazione per difendere ed estendere la laicità delle istituzioni bolognesi e italiane. Vi partecipano associazioni e singoli/e.

Cerca

Navigazione

Categorie:

Links:

Archives:

I feed