Rete Laica Bologna

Di fatto e di diritto. Diritti delle coppie in Italia e in Europa

J giugno 2012
Lascia un commento

DI FATTO E DI DIRITTO.
DIRITTI DELLE COPPIE
IN ITALIA E IN EUROPA

Festa dell’Unità di Castenaso
(Bologna) [vedi mappa]
Improbabile osteria, ore 21.00
Domenica 17 giugno 2012

[Evento Facebook]

Intervengono

Vincenzo Branà
(giornalista)
Maurizio Cecconi
(Rete Laica Bologna)
Avv. Giovanni Genova
(Avvocatura per i diritti LGBT – Rete Lenford)

 

[Scarica l’invito al dibattito]

[Scarica il programma della Festa dell’Unità di Castenaso]

Annunci

Al via il registro dei biotestamenti a Castenaso

J novembre 2010
1 commento

Il Comune di Castenaso in provincia di Bologna ha aperto le iscrizioni al registro dei testamenti biologici.

I ringraziamenti del senatore Ignazio Marino, registrati per l’appuntamento organizzato dalle donne della SPI CGIL.


Budrio, operativo registro biotestamenti. A Bologna quando?

J luglio 2010
Lascia un commento

30 Luglio 2010, Comunicato stampa

REGISTRO BIOTESTAMENTI.
BUDRIO OPERATIVO DA SETTEMBRE.
CECCONI: “A BOLOGNA QUANDO?

Maurizio Cecconi, portavoce della Rete Laica Bologna,
in merito all’annuncio del Comune di Budrio e
all’assenza di azione da parte dell’Amministrazione felsinea.

“Apprendiamo con gioia che il Comune di Budrio ha annunciato la piena operatività del registro dei testamenti biologici a partire dal prossimo settembre. In più, essendo Budrio il mio paese natale, sono e siamo particolarmente fieri di questo riuscito esempio di laica azione amministrativa, volta a soddisfare le richieste dei cittadini”, così Maurizio Cecconi, portavoce della Rete Laica Bologna, che conclude: “Dopo Castel Maggiore, Castenaso e Budrio, manca all’appello la città di Bologna, paralizzata dalla melina del Commissario Cancellieri. Rinnoviamo, per l’ennesima volta, la domanda: quando sarà reso operativo a Bologna il registro dei testamenti biologici?“.


Registro dei testamenti biologici a Castenaso – Rassegna stampa

J luglio 2010
Lascia un commento

Dopo l’approvazione del registro dei testamenti biologici a Castenaso, la rassegna stampa di Sabato 24 Luglio 2010.

Quotidiani

Web


Castenaso, Consiglio Comunale approva il registro dei testamenti biologici

J luglio 2010
2 commenti

CASTENASO, CONSIGLIO COMUNALE
APPROVA IL REGISTRO DEI TESTAMENTI BIOLOGICI

23 Luglio 2010, Comunicato stampa congiunto
PD Castenaso e Rete Laica Bologna

(Scarica e diffondi)

Il 22 luglio il Consiglio Comunale di Castenaso ha approvato, con i voti favorevoli del Centro-Sinistra per Castenaso e della lista Castenaso 5 Stelle, l’istituzione di un registro dei testamenti biologici nel nostro Comune. Il consigliere comunale Lionello (PD) ha esposto l’ODG in Consiglio comunale, argomentando che si trattava di un atto di laicità e di libertà, che giungeva dopo un percorso condiviso. Il Capogruppo Ruben Viti ha rimarcato nel suo intervento il fatto che tramite quest’atto si riconosce a ciascuno il diritto all’autodeterminazione dell’individuo, che è legittimo dal punto di vista normativo e della competenza territoriale”.

“Il registro del testamento biologico è un atto di libertà e di civiltà e da parte del Partito Democratico di Castenaso non ci può che essere grande soddisfazione nell’approvazione di un atto, che quando sarà declinato anche in termini amministrativi, porterà a un registro delle DAT (dichiarazioni anticipate di trattamento) anche nel nostro Comune”.

“Ieri è stata una bella pagina per Castenaso e per quelle persone che, già negli incontri preparatori, avevano espresso la loro volontà di depositare una DAT appena possibile in Comune”.

“Rete Laica Bologna esprime piena soddisfazione per l’approvazione del registro dei testamenti biologici a Castenaso. Riteniamo da sempre che non importanti quanto grande sia una città e una comunità: in tutte è importante che ci si batta per l’autodeterminazione degli individui“, così Maurizio Cecconi, portavoce della Rete Laica, che conclude: “Desideriamo ringraziare gli amministratori e il Consiglio Comunale tutto. E un grazie speciale va a due persone che, facendo politica dal basso, ci hanno aiutato a portare a casa questo risultato di civiltà: Christiane Krzyzyk e Pier Francesco Prata. Il nostro auspicio, ora, è che il registro diventi al più presto operativo”.


Registro biotestamenti, Rete Laica al Consiglio Comunale aperto di Castenaso

J giugno 2010
Lascia un commento

COMUNE DI CASTENASO
Segreteria Generale
Prot. N. 9945/II.03
Castenaso, 11 Giugno 2010

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Visti: l’art. 39 c. 3, l’art. 50 c.2, l’art. 40 c.1, l’art. 41 e l’art. 46 c.2 del d. lgs. 267/2000, lo Statuto Comunale ed il vigente regolamento sul funzionamento del Consiglio Comunale

CONVOCA

Ai sensi dell’art. 37 del vigente regolamento la seduta “aperta” del Consiglio Comunale che avrà luogo in data:

17 GIUGNO 2010 ALLE ORE 21:00

Presso la Sala Consiliare – Piazza Bassi n. 1, con il seguente Ordine del Giorno:

– Testamento Biologico

Saranno presenti:

Fulvio De Nigris – Associazione Amici di Luca,
Corrado Melega – Presidente Commissione Regionale per il percorso nascita,
Paolo Foschini – Avvocato ex Consigliere al Comune di Bologna ,
Sergio Lo Giudice – Ex Capogruppo PD al Comune di Bologna,
Maurizio Cecconi – Portavoce Rete Laica.

Coordinamento Assessore Giorgio Tonelli

Il Presidente del Consiglio Comunale
Dott. Massimiliano Rizzi


Biotestamento. L’Amministrazione Comunale di Castenaso risponde alla Rete Laica

J maggio 2010
1 commento

Castenaso 29 aprile 2010

Carissimi amici di Rete Laica,

Crediamo che la serata del 25 febbraio sia stata un momento molto importante e di alto spessore politico. Il tema del testamento biologico è per noi una battaglia di civiltà da portare avanti con determinazione e impegno.

Dopo la serata del 25 febbraio abbiamo voluto far partire una discussone sul tema in gruppo e incaricare due consiglieri comunali di occuparsi della stesura di una bozza (Consiglieri Barsantini e Lionello) da presentare in commissione.

Certamente altre scadenze amministrative (bilancio, approvazione del POC) hanno ritardato la definizione di un testo da presentare in commissione e da parte nostra c’è la volontà di cercare sul tema la condivisione delle altre forze politiche presenti in consiglio comunale.

Ci preme, tuttavia, sottolineare che la settimana prossima all’interno del gruppo consigliare è già calendarizzata una discussione su quest’unico punto per poi provare a portarla in consiglio comunale nel minor tempo possibile anticipando le scelte del governo Berlusconi.

Speriamo con questo di aver dato risposta alla vostra domanda.

Cordialmente,

Ruben Viti
(Segretario PD Castenaso)

Stefano Sermenghi
(Sindaco di Castenaso)


Biotestamento. Lettera aperta all’Amministrazione Comunale di Castenaso

J aprile 2010
1 commento

Bologna,
27 Aprile 2010.

Gentili Amministratori del Comune di Castenaso,

durante la serata organizzata dal Partito Democratico il 25 febbraio scorso, abbiamo ascoltato con grande piacere i buoni propositi espressi dagli amministratori presenti, per istituire anche a Castenaso un registro dei testamenti biologici (DAT).

Sono passati più di due mesi, ma della delibera per istituire il registro non esiste nemmeno una bozza. La discussione non è ancora approdata in Consiglio Comunale e nelle commissioni.

Al momento, dobbiamo registrare una carenza di determinazione a rendere operativo il registro.

Rete Laica Bologna – nel rispetto dei ruoli istituzionali e dal suo punto di vista di osservatore e promotore indipendente – desidera sollecitare l’Amministrazione a muoversi in tal senso (se è ancora questa la volontà della stessa, altrimenti si dica onestamente ed esplicitamente ai cittadini che s’è cambiata opinione).

Sollecitiamo la delibera poiché, dopo l’approvazione, il registro necessiterà di un altro mese di attesa prima dell’effettiva operatività: è obbligatorio richiedere il parere del Garante della Privacy.

Mentre ci si attarda a livello locale, il Governo Berlusconi e la maggioranza di centrodestra in Parlamento intendo approvare prima della pausa estiva la legge sul testamento biologico che, oltre che essere liberticida e incostituzionale, vieterà altresì l’istituzione dei registri delle DAT.

E’ necessaria, pertanto, una veloce azione deliberativa da parte del Comune di Castenaso, se desidera ancora dotarsi di questo civile e laico strumento.

Dopo quella piacevole serata, a cui hanno partecipato molte persone interessate all’argomento, sembra che i buoni auspici siano rimasti tali. Sarebbe un infelice epilogo per un dibattito di spessore e che ha dimostrato che anche i comuni della provincia bolognese sono sensibili alla laicità delle Istituzioni.

L’incontro fu promosso col titolo “Una libertà necessaria”. Quell’aggettivo, “necessaria”, richiede che la politica faccia compiutamente la sua parte.

Che cosa farà Castenaso?

***

In attesa di un Vostro riscontro, Vi porgiamo i nostri sinceri auguri di buon lavoro.

Per la Rete Laica Bologna,
Maurizio Cecconi, portavoce.

***

[Scarica e diffondi la lettera aperta]


Testamento biologico. Una scelta indipendente, una libertà necessaria

J febbraio 2010
2 commenti

Una serata per discutere sul fine vita, sulla scelta del paziente riguardo la propria malattia e delle implicazioni politiche al riguardo: la legge proposta al Senato e quella sul registro del testamento biologico che molte città stanno adottando, ascoltando le esperienze dirette dei firmatari e dei consiglieri che l’hanno portata avanti: per chiarire e conoscere. E cominciare a scegliere.

Giovedì 25 Febbraio, H 21.00
Sala Cupini, Via Gramsci 21/D [vedi mappa]

Il Partito Democratico di Castenaso
Vi invita all’incontro/dibattito

TESTAMENTO BIOLOGICO
UNA SCELTA INDIPENDENTE, UNA LIBERTA’ NECESSARIA

[Invita amici e amiche su Facebook]

Intervengono

Maurizio Cecconi
portavoce Rete Laica Bologna

Corrado Melega
consigliere comunale di Bologna

Claudia Livi
consigliera comunale di Firenze

Monica Mischiatti
Associazione radicale Luca Coscioni

Guido Armellini
presidente Chiesa Metodista di Bologna

Testamento biologico. Castenaso

Scarica il volantino


About author

La Rete Laica di Bologna è un tavolo informale d'incontro, di discussione, di proposta e di mobilitazione per difendere ed estendere la laicità delle istituzioni bolognesi e italiane. Vi partecipano associazioni e singoli/e.

Cerca

Navigazione

Categorie:

Links:

Archives:

Feeds